Newsletter Inarcassa 10/2020

0
1545

 

Come di consueto, Vi segnaliamo che la Newsletter di ottobre è stata pubblicata al seguente link: https://www.inarcassa.it/site/home/newsletter.html

Di seguito le principali notizie dalla Cassa:

Dich. on line entro il 2 novembre
Restano ancora pochi giorni per presentare nei termini la dichiarazione 2019.
Per dubbi nella compilazione si può ricorrere agli help on line, sempre disponibili su ogni voce dell’applicativo, oppure chiedere al n. dedicato all’assistenza Dich. 02.91979705, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18

– Rateazione conguaglio 2019, richieste fino al 30/11
Chi è in regola con gli adempimenti può rateizzare il conguaglio 2019, in scadenza il 31 dicembre 2020, in tre pagamenti posticipati a marzo, luglio e novembre 2021, tramite SDD. L’agevolazione può essere richiesta entro il 30 novembre nella procedura di presentazione della Dich 2019 o dall’apposita voce di menù su iOL, sez. Agevolazioni.

– Scadenze al 31/12
Al 31 dicembre va versato, se dovuto e non rateizzato, il conguaglio contributivo 2019; il MAV deve essere generato su iOL alla fine della procedura della Dich. o all’apposita voce ‘calcolo contributo’. Scadono inoltre i termini per il versamento dei contributi minimi 2020 con MAV/F24, posticipati a fine anno per l’emergenza Covid.

– Vinto ricorso al TAR per l’aumento al 4,5% del tasso di capitalizzazione
Il TAR del Lazio, Sez. III bis, con la Sentenza 09987/2020, ha accolto il ricorso proposto da Inarcassa contro il provvedimento con cui i Ministeri Vigilanti avevano bocciato l’aumento del tasso annuo di capitalizzazione dei montanti contributivi individuali, da applicare nel calcolo della pensione per gli anni 2014 e 2015.
A riguardo invitiamo a leggere il relativo approfondimento “Rivalutazione al 4,5% dei contributi 2014 e 2015 – Cosa comporta” al link https://www.inarcassa.it/site/home/newsletter/contenuti-speciali/articolo8398.html

– Asset 2021

Il Comitato Nazionale dei Delegati nell’assemblea di ottobre ha deliberato l’asset allocation strategica per il 2021 valutando il più opportuno rapporto rischio/rendimento.