Rinnovo quota d’iscrizione 2024

0
708

Vi comunichiamo che la quota relativa al 2024 scadrà il 4 Marzo 2024

Il pagamento avverrà tramite PagoPA (che ricordiamo essere obbligo di legge)

Verrà inviato, verso metà febbraio, alla vostra casella Pec, l’avviso di pagamento che potrete pagare con le APP della vostra Banca o gli altri canali di pagamento (remote banking)

Sul territorio:
allo sportello della Banca, in Ricevitoria, dal Tabaccaio, al Bancomat, al Supermercato

“Per gli iscritti all’Albo, PENSIONATI (solo reddito da pensione – no altri redditi), la quota è stata deliberata in € 50,00 da versare tramite bonifico bancario o presso la segreteria (il bollettino PagoPA non sarà da considerare). Occorrerà compilare il modulo in allegato e inviarlo alla mail amministrazione@ordinearchitettivarese.it 

Quota pari a € 200,00 per gli associati con più di tre anni di iscrizione
Scadenze di pagamento per l’anno in corso e relative more:

dal  5 marzo al 30 giugno 2024              € 250,00 (di cui € 50,00 di mora)

dal  1 luglio al 31 dicembre 2024         € 300,00 (di cui € 100,00 di mora) 

Quota pari a € 180,00 per gli associati con meno di tre anni di iscrizione (iscrizione dopo il 01.01.2022)

Scadenze di pagamento per l’anno in corso e relative more:
dal  5 marzo al 30 giugno 2024            € 230,00 (di cui € 50,00 di mora)
dal  1 luglio al 31 dicembre 2024        € 280,00 (di cui € 100,00 di mora)

Quota STP pari a € 200,00
Scadenze di pagamento per l’anno in corso e relative more:
dal  5 marzo al 30 giugno 2024            € 250,00 (di cui € 50,00 di mora)
dal  1 luglio al 31 dicembre 2024        € 300,00 (di cui € 100,00 di mora)

Si ricorda, per chi avesse fatto la prima iscrizione all’Albo dopo il 01/01/2024, che la quota è stata versata al momento di presentazione della domanda e, pertanto, nulla è dovuto.

Si ricorda che, in caso di mancato pagamento della quota annuale, secondo l’ex art. 50 del R.D. 2537/25, il Consiglio di Disciplina dell’Ordine si vedrà costretto ad avviare procedimento disciplinare nei confronti dei colleghi che risultassero morosi.

Visualizzazioni: 739