Obblighi di fatturazione elettronica per agevolati

0
2747

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) con Decreto del 13/04/2022 ha previsto l’ampliamento degli obblighi di fatturazione elettronica per i regimi agevolati (“minimi” e “forfetari”) e le associazioni che hanno esercitato l’opzione della L. 398/1991 con proventi commerciali non superiori a € 65.000 nell’anno precedente.

L’obbligo avrà decorrenza 1.07.2022.

E’ stato introdotto un limite annuo, ossia 25.000 euro, sotto il quale sarà possibile continuare a emettere la fattura in formato cartaceo.

Si precisa che, per tutto il 2022, i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria sono esonerati dall’emissione della fattura elettronica nel rispetto dei principi in materia di protezione dei dati personali, pertanto, continueranno ad emettere fattura in formato cartaceo e a trasmettere i dati al Sistema TS secondo le ordinarie modalità.

È previsto inoltre un regime transitorio: per il terzo trimestre 2022 non scatteranno sanzioni qualora la fattura elettronica sia emessa entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione.
Dopo tale trimestre, vi sarà tempo 12 giorni per l’emissione della fattura immediata (15 giorni se differita). In altri termini, le sanzioni per la tardiva emissione scatteranno, limitatamente alle violazioni riguardanti il periodo transitorio, solo se risulterà superato il termine del citato mese successivo.

Anche il bollo dovrà conseguentemente seguire la modalità elettronica.
Dovrà essere assolto con versamento trimestrale, salva possibilità di cumulare i primi 2 trimestri solari con il 3°, se la somma è inferiore a € 250.